Sito web sulle malattie dentali e il loro trattamento

Gli impianti dentali sono dannosi o è un mito: recensioni e controindicazioni per l'installazione

≡ L'articolo 19 contiene commenti

Proviamo a capire se gli impianti possono davvero danneggiare la salute e quali sono le controindicazioni alla loro installazione ...

Nonostante le storie di orrore ancora in circolazione tra la gente riguardo l'impianto dentale (dicono, è terribile e ci sono molte controindicazioni), oggi l'installazione di impianti può essere considerata anche una procedura meno traumatica rispetto, ad esempio, alla rimozione di denti del giudizio complessi. Cioè, relativamente parlando, nel 95% dei casi non si tratta di una terribile agonia e "latta": i moderni impianti dentali sono installati in modo relativamente indolore, non danneggiano il corpo umano e possono durare per decenni, come evidenziato da numerose recensioni di entrambi i medici e e pazienti grati.

Ma perché, allora, l'installazione di impianti da parte di alcune persone è considerata dannosa e pericolosa per la salute - dopo tutto, probabilmente, questa non è l'unica ragione per un simile atteggiamento?

Molte persone considerano davvero l'installazione di impianti una procedura dannosa e pericolosa, ma è davvero così?

Infatti, l'impianto dentale, essendo in sostanza un'operazione chirurgica, in alcuni casi è associato a manipolazioni piuttosto complicate, traumatiche ea lungo termine del chirurgo dentale (implantologo).Come con qualsiasi operazione, non sempre tutto procede liscio - varie complicazioni e conseguenze non piacevoli sono un bel posto dove stare.

Inoltre, ci sono alcune controindicazioni all'installazione di impianti e un elenco di malattie, senza considerare l'impianto che può avere un impatto negativo sia sulle condizioni generali del corpo durante e dopo l'impianto, sia sugli stessi impianti dentali (infiammazione e suppurazione nell'area degli impianti). mobilità, rifiuto e altri effetti dannosi). Tali recensioni, che a volte si trovano nei forum popolari, supportano l'opinione sull'impianto dentale come una procedura dannosa e altamente pericolosa per le persone.

Se l'installazione di impianti dentali è davvero una procedura dannosa, quali conseguenze spiacevoli possono essere osservate, quali problemi possono verificarsi a causa della colpa del paziente e la colpa del medico - continueremo a parlare di tutto questo e altro ancora ...

I problemi con l'impianto possono verificarsi non solo per colpa del medico, ma anche per colpa del paziente stesso.

recensione:

"Voglio raccontare a tutti la mia storia in modo che nessun altro cada nella stessa situazione difficile a causa della sua stessa stupidità.Circa 3 anni fa, volevo inserire degli impianti, poiché non c'era niente da masticare, e non volevo indossare le fauci false come una nonna. A quel tempo avevo un tumore maligno alla mascella, ma era piccolo, quindi sono stato trattato attivamente a mie spese nel centro di oncologia.

Ho capito perfettamente che il mio tumore poteva spaventare il dottore, ma con una mascella falsa non potevo camminare affatto, quindi non ho detto nulla sulla mia malattia. Gli impianti sono stati collocati rapidamente, rimaneva solo da aspettare che mettessero radici. A quel tempo, stavo appena facendo un corso di radioterapia, e sono stato irradiato nel posto in cui c'erano diversi impianti. La maggior parte delle viti sono state strappate. Più tardi mi spiegarono che era necessario dire immediatamente cosa e come fosse realmente: i raggi interferiscono con il processo di fusione dell'osso con il metallo. In generale, mi hanno detto che io stesso ero un disastro e (naturalmente) rielaborato tutto per i miei soldi. Ci sono voluti un anno intero per il mio dentista e oncologo per risolvere insieme il problema con i nuovi denti. In breve, sto avvertendo tutti: è meglio dire al dottore tutto così com'è, altrimenti si rivelerà come mio o peggio. Non rischiare la tua salute! "

Victoria, Mosca, 47 anni.

 

Cinque storie di paura fittizie sugli impianti

Se una persona impreparata legge alcuni, per usare un eufemismo, articoli non abbastanza professionali su siti pseudo-dentistici, così come recensioni e discussioni sui forum, allora può essere inorridito da informazioni che sono intrinsecamente lontane dalla medicina. I casi in cui impianti dentali senza successo hanno causato danni alla salute del paziente sono spesso descritti in una forma grottesca, e ci sono speculazioni e paure presentate sotto forma di verità.

Oggi su Internet puoi trovare molti miti diversi sui pericoli degli impianti ...

In generale, le persone che non sono ancora diventate felici possessori di protesi, ma ci pensano, potrebbero aver paura di andare dal dentista-implantologo anche solo per un consiglio.

Diamo un'occhiata a 5 famose storie dell'orrore su questo argomento.

 

Mito numero 1: gli impianti dentali possono essere "avvolti" in modo da danneggiare l'orbita dell'occhio

Infatti, il danneggiamento dell'orbita dell'occhio con impianti dentali è impossibile per diversi motivi: lunghezza controllata degli impianti, monitoraggio della distanza dalle strutture importanti dell'area maxillo-facciale usando immagini, esperienza e buon senso di un medico, ecc.

La foto mostra esempi di impianti dentali.

Nel frattempo, ci sono davvero rari casi di danni alle strutture maxillo-facciali,vicino alla zona di impianto. Secondo le statistiche, in base alla frequenza di occorrenza, è possibile identificare le seguenti complicanze:

  • Danno al seno mascellare;
  • Violazione del nervo mandibolare;
  • L'uscita dell'impianto nell'ambiente sublinguale;
  • L'uscita dell'impianto nella cavità nasale.

Ciascuna di queste complicazioni durante l'impianto è rara, con il primo posto in termini di occorrenza dei tre è la "penetrazione" dell'impianto nel seno mascellare. Allo stato attuale, tali casi stanno diventando sempre meno dovuti a un attento monitoraggio e controllo della distanza del seno mascellare da immagini digitali in diverse proiezioni, nonché a causa delle ampie possibilità di costruire ulteriori ossa (rialzo del seno). Tutto questo viene utilizzato dai dentisti professionisti nella prevenzione di possibili complicazioni.

In rari casi, un impianto può effettivamente danneggiare la parete del seno mascellare.

recensione:

"Mi sono impiantato a Simferopol ed ero completamente soddisfatto. La cosa più importante è che nulla è uscito dal naso, come gli altri, non scorre, le labbra e le guance non sono gonfie come un criceto, e l'umore è buono. Sono passati 7 giorni da quando sono state inserite le viti, ma mi sento bene, anche se pensavo che sarei stato molto male. L'unica cosa che ha teso, quindi è test e lunga preparazione per l'impianto.Posso dire subito che sono stato fortunato con il dentista, dal momento che mi ha spiegato tutto, cosa sarebbe successo. Ciò che non dipende solo da lui, come si comportano gli impianti in futuro, ma anche dal mio buon comportamento.

In generale, ragazzi, non abbiate paura - non è spaventoso. L'importante è imparare a fondo la clinica e il medico che impianta gli impianti alla mascella, non firmare nulla, se non l'hai letto in dettaglio, impara in anticipo sulle garanzie. Mi è stato dato un contratto con una garanzia, quindi puoi dormire bene. Solo è buono e normale pulire tutto, o volerà in pochi mesi con la mascella a una madre così e così. "

Sergey, Simferopol

 

Mito numero 2: impianti dentali - fa sempre male

Il processo di impianto in termini di anestesia non è quasi diverso dall'anestesia durante l'estrazione dei denti, con l'emendamento che in alcuni casi è necessario un "congelamento" graduale (anestesia locale) di diverse aree della mascella. L'attuale livello di anestesia consente a un individuo di scegliere una preparazione adatta per ogni persona specifica, nonché di condurre l'anestesia utilizzando vari metodi adatti per ottenere un'anestesia al 100%.Fortunatamente, ci sono molte di queste opzioni, specialmente nelle grandi cliniche dentistiche.

Di solito, la procedura di impianto viene eseguita in anestesia locale e il paziente non avverte dolore.

In effetti, la maggior parte delle recensioni indica che l'installazione degli impianti avviene senza molto dolore.

Se vi sono controindicazioni all'anestesia locale e (o) indicazioni per l'anestesia, l'impianto viene eseguito con la coscienza spenta. Il vantaggio principale in questo caso è che con tale operazione può essere fornita una garanzia completa che durante l'installazione degli impianti durante il sonno, il paziente non avverte alcun dolore o alcuna spiacevole emozione associata al tipo di strumenti dentali (alcune persone sensibili temono non solo il dolore, ma anche il tipo di sangue, strumenti e suoni sgradevoli - perforazione, crunch, ecc.).

Come potete vedere, l'impianto è davvero una procedura piuttosto traumatica, ed è impossibile fare a meno dell'anestesia ...

Su una nota

In anestesia locale, non fa male in circa il 95-98% dei casi, dal momento che è necessario prendere in considerazione non solo la professionalità del medico e il livello della clinica, ma anche le caratteristiche anatomiche della mascella umana, le caratteristiche individuali del sistema nervoso, nonché alcuni fattori associati (alcol, droghe, stress, paure di panico, farmaci attuali, ecc.).

 

Mito numero 3: gli impianti dentali sono sempre installati sotto anestesia e l'anestesia è dannosa per il cervello.

In pratica, questo è il caso: l'installazione di impianti dentali viene eseguita più spesso in anestesia locale, quando una persona è cosciente dall'inizio alla fine della procedura e può controllare direttamente o indirettamente la situazione. L'anestesia è una buona alternativa nei casi in cui l'anestesia locale non funziona o può anche danneggiare il paziente durante l'installazione di impianti dentali a causa di controindicazioni ad esso.

In alcuni casi, gli impianti possono essere installati utilizzando l'anestesia generale (anestesia).

Nei casi in cui una persona, a suo capriccio, insiste sull'anestesia, nascondendo le attuali malattie da un medico, le conseguenze possono essere molto diverse, tra cui molto malsane e persino pericolose per la vita. Comunque sia, un medico altamente professionale farà tutto il possibile per prevenire complicazioni durante e dopo il posizionamento dell'impiantoe sceglierà le tattiche appropriate in relazione all'anestesia: è importante solo collaborare con il medico senza nascondere informazioni sulla sua salute da lui, indipendentemente da quanto possa sembrare insignificante.

C'è un'opinione secondo cui l'anestesia causa un danno significativo al cervello, altera la memoria e generalmente riduce le capacità intellettuali di una persona. E sebbene tu possa trovare davvero molte recensioni simili su Internet, tuttavia, molti esperti considerano le storie dell'orrore sui pericoli dell'anestesia come nient'altro che un mito.

Molte persone hanno paura dell'anestesia, credendo che sia un effetto molto dannoso sullo stato del cervello e, in particolare, sulla memoria.

recensione:

"Condividerò la mia esperienza personale. Ho subito quattro operazioni sugli organi interni, tutte eseguite in anestesia generale. Dopo tutto questo, ho cominciato a mancarmi molto la memoria, sono diventato molto smemorato. A volte capita anche la memoria. E hanno anche cominciato a soffrire spesso di mal di testa. "

Oksana M., San Pietroburgo

Opinione del medico:

"Come persona che usa l'anestesia fino a 5 volte al giorno, posso dire che non influisce sul cervello, anche se è fatto in età avanzata. Sì, in questi pazienti a volte dopo l'esacerbazione dell'anestesia dell'encefalopatia, ma dopo circa una settimana passa. In generale, non ci sono farmaci che usiamo e questo porterebbe a cambiamenti irreversibili nel cervello. Quindi, il danno da anestesia è maggiore nel fegato e nei reni rispetto al cervello, ma il corpo affronta rapidamente questo. "

Sergey, a Mosca.

 

Mito numero 4: dopo l'impianto, le gengive fanno sempre male per molto tempo, la guancia si gonfia, il sangue scorre dalla bocca per molto tempo

Nelle prime ore dopo l'installazione degli impianti, quando termina l'effetto anestetico, è davvero possibile una reazione dolorosa e un disagio. Ci può essere anche leggero gonfiore e lieve sanguinamento. Un implantologo esperto per ridurre la gravità di questi effetti è sempre prescritto un complesso di farmaci che eliminano o riducono la risposta dell'organismo al fattore traumatico.

Considerando una certa invasività della procedura, gonfiore e sanguinamento sono davvero possibili dopo l'installazione dell'impianto.

In rari casi, possono esserci dolore prolungato, gonfiore e sanguinamento significativo che, accompagnato da ulteriori sintomi (febbre, intorpidimento prolungato della mascella, pus dalle gengive, alitosi, ecc.) È una complicanza pericolosa, è probabile che sia associata a tattiche di dottore. Contattando il medico in tempo utile, è quasi sempre possibile risolvere rapidamente il problema, evitando ulteriori danni alla salute in caso di problemi con l'impianto installato.

 

Mito numero 5: gli impianti a volte vengono respinti e, quando vengono respinti, si verifica la cancrena della mandibola

Infatti, anche se l'impianto è stato installato in modo errato e il medico ha commesso molti errori, la cancrena della mascella non si sviluppa.Nel peggiore dei casi, l'infiammazione e la suppurazione si verificano nella zona dell'impianto, l'impianto diventa mobile e viene respinto. Non notare che questo è impossibile, e il dolore nelle fasi iniziali costringe semplicemente il paziente a tornare dal dentista.

La foto sotto mostra gli impianti rimossi dalla mascella:

Impianti dentali rimossi dalla mascella

In quelle poche situazioni in cui, per qualche motivo dipendente o non dipendente dal medico, gli impianti installati nella mascella vengono respinti, si verifica una banale perdita di tessuto osseo. Una tale perdita ossea in futuro può essere facilmente compensata dal recupero artificiale mediante un innesto osseo.

Se analizziamo le recensioni popolari su Internet relative agli impianti dentali, possiamo vedere che a volte complicazioni minori non danneggiano la salute umana e sono facilmente superabili dal corpo sullo sfondo della terapia farmacologica raccomandata dall'implantologo. Ecco un esempio di una recensione simile:

recensione:

"... Due mesi fa, dopo aver installato gli impianti, ho avuto una complicazione di un tale piano: accanto a un impianto la gengiva era gonfia, quindi la mia guancia si è riversata. Sono andato di nuovo in clinica.Lì, hanno aperto la mia gomma e puliti, e nominato un risciacquo. Ora, grazie a Dio, è tutto fantastico! Nuovi denti hanno già messo radici e non sento più alcun problema. "

Veronica, Neftegorsk

 

Quando gli impianti non devono essere installati affatto: controindicazioni assolute per l'impianto

Qualsiasi intervento chirurgico ha i suoi limiti e, a questo proposito, l'impianto dentale non fa eccezione. Nel frattempo, non vi è consenso sull'esatto elenco di malattie che determinano controindicazioni per il posizionamento dell'impianto.

Esistono alcune controindicazioni all'installazione di impianti e all'intervento chirurgico.

Innanzitutto, questo è dovuto al fatto che tutte le controindicazioni sono divise in relative (superabili in determinate condizioni) e assolute. In secondo luogo, poiché la medicina moderna non si ferma, ogni anno le indicazioni per l'impianto si stanno espandendo e quelle controindicazioni che se precedentemente ignorate potrebbero danneggiare direttamente o indirettamente la salute durante e dopo l'installazione degli impianti, oggi sono superate da Le ultime tecnologie e farmaci.

Oggi, la maggior parte degli esperti ritiene che gli impianti dentali non siano raccomandati per:

  • Gravi malattie del sistema cardiovascolare, endocrino e nervoso;
  • La presenza di tumori maligni;
  • Alcune malattie del sangue;
  • Insufficienza renale cronica ed epatica;
  • Allergie a farmaci locali e anestesia generale;
  • Alcolismo cronico e tossicodipendenza.

Tuttavia, se leggi le recensioni e i commenti di noti dentisti nel campo degli impianti, puoi vedere che anche le controindicazioni sopra riportate non sono sempre un ostacolo all'installazione di impianti dentali. Oggi, quelle malattie o cattive abitudini che in precedenza erano controindicazioni assolute per l'impianto non sono sempre un ostacolo sulla strada per un bel sorriso e la capacità di masticare il cibo normalmente.

Molte controindicazioni all'installazione di impianti sono relative e non sempre interferiscono con il ripristino di un sorriso e la capacità di masticare normalmente.

Ad esempio, in determinate condizioni, l'installazione di impianti è possibile nei seguenti casi:

  • Nella vecchiaia;
  • In caso di diabete mellito di tipo 2 (a volte di tipo 1) nella fase di compensazione senza disturbare i processi metabolici nel tessuto osseo;
  • Dopo infarti e ictus;
  • Quando si utilizza un pacemaker;
  • Dopo l'oncologia;
  • Nei fumatori

Ci sono due ragioni principali che costringono il medico a rifiutare l'impianto:

  1. Forme acute e (o) gravi della malattia, specialmente in forma scompensata;
  2. E anche con gravi violazioni della rigenerazione dei tessuti.

Tuttavia, anche questo non significa che l'installazione di impianti sarà per sempre denunciata. Ad esempio, infezioni virali respiratorie acute, infezioni virali respiratorie acute, nel bel mezzo della malattia saranno una controindicazione all'impianto dentale. Ed è abbastanza ovvio: è impossibile eseguire un impianto di alta qualità sullo sfondo di una ridotta immunità, con febbre alta, naso che cola, tosse e mal di gola, poiché è altamente probabile che possa influire negativamente sulla condizione già insoddisfacente del paziente. Tuttavia, entro 1-2 settimane dopo il recupero, l'installazione di impianti può essere eseguita senza danni alla salute.

Un esempio del restauro della dentizione su impianti

Per quanto riguarda le violazioni della rigenerazione dei tessuti - questo riguarda, in primo luogo, la possibilità di integrazione (attecchimento) dell'impianto nell'osso. Spesso ci sono situazioni in cui questa possibilità tende a zero. Ad esempio, se una persona sottoposta a radioterapia per oncologia nella zona maxillo-facciale, la rigenerazione del tessuto osseo nella zona dell'impianto sarà compromessa, quindi, gli impianti saranno quasi respinti il ​​più presto possibile dopo la loro installazione.

richiamo

"Avevo programmato di inserire gli impianti su e giù + per effettuare la correzione della gengiva, perché dopo aver rimosso i denti, le mie ferite sono guarite in modo molto irregolare a causa della suppurazione. In breve, inseriranno quattro impianti nella parte superiore e altrettanti nella parte inferiore. Ho paura un po ', anche se l'operazione si svolgerà in anestesia, quindi dormirò e non penserò a nulla. L'unica cosa che è male è il mio diabete mellito di tipo 2, e lo zucchero a volte va fuori scala oltre i 20, può influenzare il modo in cui gli impianti guariscono. Ma i miei medici mi hanno incoraggiato e mi hanno detto di non aver paura: non sono il primo con una tale malattia. Speriamo che tutto vada per 5+! "

Elena, a Mosca

 

Impianto dentale e gravidanza

Alcuni esperti rispondono contro l'impianto dentale durante la gravidanza, dal momento che il processo di installazione di impianti dentali con una certa probabilità può causare danni alla futura mamma e, attraverso la sua condizione, danni al feto in via di sviluppo.

Durante la gravidanza, l'installazione di impianti è associata a una serie di fattori complicanti ...

In generale, la gravidanza è solo una controindicazione relativa all'impianto e gli impianti installati e normalmente impiantati non hanno un impatto negativo sulla salute della futura mamma e del feto.

Tuttavia, quando si installano impianti dentali, possono essere identificati due principali fattori potenzialmente dannosi per la salute della donna incinta e del feto:

  • Terapia farmacologica;
  • Radiazione a raggi X.

Con il secondo punto, tutto è chiaro: prima dell'impianto e durante esso, è necessario eseguire la diagnostica e il controllo di qualità degli impianti installati, e per questo, i dentisti fotografano i denti. Questa può essere una tomografia computerizzata (tomografia computerizzata), una radiografia panoramica o una radiografia di contatto intraorale. Comunque sia, gli effetti dannosi dei raggi X durante la gravidanza non sono giustificati (ad eccezione di alcuni casi di emergenza).

Il danno potenziale dai raggi X durante la gravidanza nella maggior parte dei casi supera i possibili benefici.

La terapia farmacologica viene effettuata nella prima fase dell'impianto, quando è richiesto che il corpo percepisca l'intervento esterno in modo adeguato e la persona si senta il più confortevole possibile. Per questo vengono solitamente prescritti antibiotici, analgesici, antistaminici e preparazioni topiche (per la cavità orale). Inoltre, la maggior parte delle droghe su questa lista sono controindicate per le donne incinte, quindi sarebbe una decisione sbagliata rischiare la salute del nascituro a causa di un'operazione pianificata per impiantare i denti.

Su una nota

Ci sono casi in cui è urgente l'impianto di denti a una donna incinta, specialmente in situazioni in cui non possono essere offerti nient'altro che impianti. Ad esempio, se una donna incinta ha ricevuto un infortunio meccanico che ha causato la rimozione del dente anteriore, può essere eseguito un cosiddetto impianto immediato, quando in breve tempo vengono installati gli impianti insieme a corone estetiche (di solito temporanee). A seconda del metodo scelto, questo processo può richiedere da 3-5 giorni a 2-3 settimane. E qui è necessario decidere, prima di tutto, di lavare la donna - è pronta a camminare per diversi mesi senza denti anteriori o rischiare ancora la salute del feto (anche se il rischio è insignificante) e installare immediatamente gli impianti.

 

Impianto per nuclei: danno o beneficio?

Le patologie cardiovascolari "spaventano" molti implantologi tanto quanto le situazioni in cui le donne incinte cercano aiuto. Certamente, nessun dottore vuole che un paziente che ha avuto un recente attacco cardiaco o un ictus sia morto sulla sedia, e la reputazione della clinica e dello specialista è morta. Ma cosa dovrebbero fare le persone con le malattie cardiovascolari, che hanno l'opportunità di inserire impianti dentali e di liberarsi dei problemi con una protesi rimovibile in continuo calo (o) a disagio?

La foto mostra un esempio di restauro di denti su impianti nella vecchiaia ...

Ed ecco il risultato finale.

Come puoi vedere, anche nella vecchiaia puoi avere un bel sorriso.

Capiremo immediatamente con forme acute di malattie: in caso di una singola patologia cardiovascolare nella fase acuta, il dentista non installerà gli impianti, poiché il danno potenziale dall'operazione è troppo grande (ad esempio, la morte). Ma nella fase di compensazione è possibile effettuare l'impianto in quasi tutte le malattie cardiovascolari, ma di nuovo solo se viene effettuato un monitoraggio completo della salute e, se necessario, si ottiene l'approvazione dal medico curante (terapeuta, cardiologo, ecc.). In rari casi, la pratica della cooperazione di un dentista con specialisti di centri di cardiologia è utilizzata per garantire la completa sicurezza della procedura.

Su una nota

La qualità della vita di ogni persona, non ultima, dipende dallo stato della regione maxillo-facciale. Spesso, quando si tratta di violazioni della normale masticazione, un sacco di malattie dell'apparato digerente (per non parlare dei problemi psicologici e dei disturbi nervosi dovuti alla "mascella falsa" e alla bocca sdentata) si uniscono alle malattie del cuore e dei vasi sanguigni.

Va tenuto presente che l'incapacità di masticare correttamente il cibo porta spesso a malattie del tratto gastrointestinale.

Spesso, per i "nuclei" della categoria di rischio, il dentista sceglie un impianto basale, che viene eseguito in breve tempo (3-5 giorni).Con alcuni dei suoi inconvenienti, questo tipo di installazione implantare consente di ridurre il tempo trascorso da un paziente indebolito su una sedia e di ritornare rapidamente alla vita normale e a pieno titolo nella società.

 

Cosa può influenzare oggettivamente la qualità del lavoro del medico?

Prima di tutto, è necessario capire che nemmeno uno degli implantologi di prima classe può far fronte al proprio lavoro a meno che non vengano create determinate condizioni per il suo lavoro. Molto spesso, la qualità del lavoro del medico è influenzata da:

  • Il livello di equipaggiamento della clinica;
  • Sterilità del cabinet, attrezzature e strumenti;
  • Caratteristiche degli strumenti di impianto;
  • Impianti dentali utilizzati nel lavoro (e sono disponibili in diverse categorie di prezzo e, di conseguenza, di diversa qualità).

Il risultato del lavoro dell'implantologo e la probabilità di eventuali complicanze sono significativamente influenzati dalla qualità degli impianti dentali utilizzati.

In altre parole, non si può contare su un impianto implantare di successo in condizioni non igieniche, con frese taglienti, trapani, impianti cinesi dubbi, ecc. Le statistiche delle operazioni di successo sono influenzate da tutte le piccole cose: da un disinfettante per il trattamento dei locali alla scelta del produttore del sistema implantare. E se la clinica sta cercando in tutti i modi di risparmiare sugli acquisti, molto spesso questo porta ad un aumento della probabilità di complicanze durante e dopo l'impianto.

Per evitare che ciò accada, è necessario adottare un approccio responsabile alla scelta della lama dentale: analizzare le recensioni (sia positive che negative), tenere in considerazione le raccomandazioni dei tuoi amici e parenti, e anche trarre alcune conclusioni a una consulenza di consulenza con un potenziale medico curante. Se hai il minimo sospetto per quanto riguarda la qualifica di uno specialista, il livello delle attrezzature in ufficio e, soprattutto, le violazioni visibili agli occhi, è meglio contattare un'altra clinica.

Un esempio che mostra che l'odontoiatria differente può essere molto diversa:

La foto mostra un esempio di studio dentistico nella clinica cittadina.

E questo è un esempio di uno studio dentistico ben attrezzato in una clinica business class.

richiamo

"Un anno fa, ho messo due impianti. Dirò subito che non fa male, ma poi per un paio di giorni c'è stato un tumore che è rapidamente scomparso. L'impianto non dura a lungo, non sono nemmeno stanco. Qui è importante che il dottore diventi normale: onesto. Se è interessato solo al contenuto del tuo portafoglio, allora si stancherà e ti tormenterà fino a quando tutti i soldi saranno estratti, e i tuoi denti saranno un fiasco. In generale, scegli solo un medico esperto e onesto. E il mio consiglio personale: metti gli impianti importati, se non vuoi avere problemi ... "

Natalia, Murmansk

 

Problemi con gli impianti a causa della colpa della persona

Sfortunatamente, ci sono fattori legati al comportamento della persona (paziente) in sé, che possono portare a problemi con gli impianti dopo la loro installazione, indipendentemente dal livello della clinica e dalla professionalità dell'implantologo.

Quanto segue può essere attribuito alle principali cause del rigetto degli impianti e dello sviluppo delle perimplantiti a causa della colpa del paziente, quando si fa male:

  • Ignorando le raccomandazioni del medico;
  • Scarsa igiene orale;
  • Fumo "malevolo";
  • Mancanza di visite preventive al medico.

Inoltre, la maggior parte dei medici tende a considerare i primi due punti come i più comuni provocatori di problemi con i tessuti implantari circostanti.

La scarsa igiene orale può portare rapidamente alla formazione di un'abbondante placca (placca e tartaro).

Una scarsa igiene orale provoca l'accumulo di placca e pietra sugli impianti installati, disturbando l'attacco delle gengive e provocando processi infiammatori. In una tale situazione, i loro denti nativi spesso diventano mobili sullo sfondo della parodontite e anche gli impianti "arrivano" al massimo.

L'accumulo di placca e pietra nel futuro può portare a parodontite e mobilità non solo dei denti nativi, ma anche degli impianti.

richiamo

"Ragazze, oggi il chirurgo voleva rimuovere i formatori di gomma e lì l'ispessimento del dito. Quando mi lavavo i denti, non li toccavo affatto, non mi diceva nulla, ma come faccio a sapere che questi pezzi dovevano quasi essere strofinati con un pennello.Be ', sotto di loro c'era sangue e gengive infiammate. Sono terrorizzato, soffro dolore. Ma tutto nella foto è andato bene: non c'è infiammazione nell'osso. Il dottore pulì e rimise gli shaper, ora una settimana dopo sono come una baionetta per lui. Ora pulisco tutto come dovrebbe e aspetto che finisca ".

Tatyana, Yaroslavl

Ma riguardo al fumo, ci sono opinioni contrastanti. Nella maggior parte dei casi, il fumo di per sé non porta a problemi con gli impianti, ma vale la pena ricordare che con una scarsa igiene orale, i fumatori "hard-core" sono a rischio di contrarre parodontite o malattia parodontale, che spesso porta alla peri-implantite.

Alcune tecniche di impianto, come l'impianto basale dei denti, sono posizionate come idonee per i fumatori. Ma in questo caso, non bisogna dimenticare che i tessuti che circondano l'impianto, il danno causato dal fumo ancora causato, che crea ulteriori rischi di infiammazione anche durante l'installazione di impianti basali.

Ti benedica!

Se hai esperienza personale dell'aspetto di eventuali problemi associati all'installazione di impianti - assicurati di lasciare la tua recensione in fondo a questa pagina (nella casella dei commenti).

 

Video interessante: verità e finzione sugli impianti dentali

 

Quanto costa oggi l'impianto dentale?

 

 

Alla registrazione "Gli impianti dentali sono dannosi o è un mito: recensioni e controindicazioni all'installazione" 19 commenti
  1. Olga:

    Dopo l'impianto del sesto e del settimo denti superiori sono comparsi un ronzio alla testa e dolore al collo. Cosa fare

    risposta
    • Ciao, Olga! Per valutare lo stato della dentizione e identificare le possibili cause del problema, è necessario esaminareCome installare gli impianti su CBCT (tomografia computerizzata con denti a cono e denti). Senza ulteriori informazioni, è impossibile rispondere alla tua domanda, dal momento che non è chiaro esattamente come sono posizionati gli impianti, se il rialzo del seno è stato fatto per te e se ci sono altre importanti caratteristiche. Ad esempio, è possibile che si sia verificato un danno sul fondo del seno nasale, o che gli impianti creino compressione sui nervi alveolari superiori, i quali, a loro volta, trasmettono un segnale lungo la catena ad altri processi nervosi.

      risposta
  2. Anna:

    Leggo i forum per un mese prima di decidere quali impianti installare. Questa è una scelta difficile ...

    risposta
  3. Katherine:

    Non voglio mettere un impianto, perché epilessia. Il Medioevo ... Mi sono preparato mentalmente per 2 mesi e non ho più paura. Con l'epilessia non mettere?

    risposta
    • Buon pomeriggio, Katerina! La tua malattia (epilessia) oggi in molte cliniche è percepita come una controindicazione assoluta per l'impianto dentale. Senza entrare nei dettagli del trattamento di questa patologia nella Federazione Russa, possiamo tranquillamente affermare che il 75% dei pazienti non riceve il trattamento necessario.Nella nostra clinica, l'approccio alla realizzazione della cura dentale in relazione a ciascun paziente individualmente, quindi, esaminando il problema, ci concentreremo su quanto segue:

      1) Stimare la quantità di lavoro necessaria per eseguire l'impianto;

      2) Assicurati di coinvolgere un neurologo per la consultazione con una conclusione sulla possibilità di impianto;

      3) Considerare l'uso della sedazione sotto la supervisione di un team di anestesisti.

      Successivamente, verrà raccolta una commissione medica sui risultati dei quali viene presa una decisione.

      risposta
  4. Anna:

    Metto gli impianti sotto anestesia generale. Molto felice

    risposta
  5. Alena:

    Un dente mi è costato 25 mila, ha messo gli impianti israeliani. Messo un anno fa, il dente è eccellente, molto bello. Non fa male, non interferisce, svolge le sue funzioni. E in più c'è una garanzia a vita.

    risposta
  6. Tatiana:

    Buon pomeriggio Ho il morso sbagliato, sin da piccolo i miei denti sono molto storti. A quel tempo, per qualche ragione, ho deciso di non usare le parentesi graffe. E finora continuo ad andare così, ma i miei denti storti sono già abbastanza stanchi, solo stanchi.Le parentesi graffe non sono generalmente un'opzione, sono molto a disagio, come ho sentito, e il risultato dovrà aspettare molto tempo. Io, naturalmente, mi piacerebbe affrontarlo rapidamente. Ho sentito che al posto delle parentesi graffe puoi fare protesi. È così? Se metti gli impianti, probabilmente ti piacerebbe fare un lavoro domestico. Quanto costa più l'impianto?

    risposta
    • Vasilyeva S. A.:

      Ciao Il morso e la curvatura errati dei denti vengono corretti in vari modi, mentre la rimozione di tutti i denti e l'installazione degli impianti non è necessaria, in quanto questa non è la soluzione ideale in termini di estetica e, inoltre, ti costringerà a sottoporsi all'intervento chirurgico ea privarti dei denti. Oggi è possibile correggere la curvatura dei denti indossando cappucci trasparenti rimovibili, oltre a vari tutori altamente estetici, tra cui quelli linguali (fissati sul lato interno della dentatura e quasi non visibili).

      Pertanto, non affrettare a rimuovere i denti e mettere gli impianti - assicuratevi di consultare il vostro ortodontista medico.

      risposta
  7. xenia:

    Ciao Installerò impianti su tutta la mascella superiore.Ma ho il diabete di tipo 2. Non prendo insulina, solo pillole e una dieta speciale. Questa è una controindicazione per l'impianto? Non voglio affatto installare una protesi.

    risposta
    • Ciao Attualmente il diabete è un fattore di rischio e non una controindicazione all'impianto. Ciò significa che, dopo aver consultato un implantologo, è necessario informare il proprio endocrinologo in merito all'operazione imminente, in modo che, se necessario, possa apportare modifiche al regime dei farmaci per il periodo precedente e successivo all'intervento.

      risposta
  8. Svetlana:

    Benvenuto! Alcune cliniche dentali considerano la spondilite anchilosante una controindicazione assoluta. Hai avuto pazienti con tale diagnosi ed è possibile che tali pazienti vengano impiantati nella tua clinica?

    risposta
    • Ciao Svetlana! Sì, i pazienti con questa diagnosi vengono da noi. Dopo aver studiato il caso clinico, una consultazione dei medici decide sulla possibilità di impianto.

      La spondilite anchilosante è una controindicazione per l'impianto tradizionale a due stadi, ma esiste un altro metodo che risolve con successo il problema della mancanza dei denti del paziente.Nella nostra clinica, i metodi innovativi di impianto a stadio singolo (basale) con carico immediato sono utilizzati con successo, consentendo ai pazienti con tale diagnosi di ripristinare i denti persi.

      risposta
  9. Dasha:

    Sono stato posizionato sugli impianti della mascella superiore in anestesia locale, senza anestesia generale. Non ha fatto male affatto.

    risposta
  10. Vitali:

    Dimmi perché Internet dice che alcuni medici non approvano veramente il metodo di impianto basale?

    risposta
    • Ciao, Vitaly. Credo che la disapprovazione di questo metodo di impianto sia dovuta al fatto che non tutti i medici lo possiedono professionalmente. Quando si esegue un impianto basale, il chirurgo maxillo-facciale, oltre alla formazione di base, richiede abilità e conoscenze speciali, oltre a una vasta esperienza pratica. Inoltre, il metodo è apparso non molto tempo fa in Russia, e tutto ciò che è nuovo, come è noto, è spesso messo in discussione nella comunità medica. Tuttavia, l'impianto basale o bicorticale esiste e funziona, aiutando molte persone disperate a trovare un bel sorriso. La capacità di ripristinare i denti in 3-4 giorni è una tecnologia del 21 ° secolo.

      risposta
  11. Anton:

    Ho anche inserito l'impianto israeliano IIA sui 7 denti migliori. Tutto è andato liscio, dopo aver consultato il medico e aver effettuato tutti gli esami, la tomografia e altre cose, non mi sono preoccupato di nulla. L'impianto stesso è stato impostato per 40 minuti, senza sorprese. Sono passate tre settimane fino a quando ho assunto liquidi e porridge grattugiati nella mia dieta. Ma già abituato al dente. Una sensazione indescrivibile, quando invece di un buco - un dente! ur)

    risposta
  12. Helena:

    L'impianto ha 5 anni, è rotto. Ditta Dentegris, la mia esperienza, è meglio non rischiare! Sostituire l'impianto (bullone) di per sé non è una consolazione per me, perché tutto lo stress e le preoccupazioni cadono su di me. Solo che non avevo un dente e ora, dopo il crollo, ho bisogno di un'operazione per rimuovere un impianto radicato.

    risposta
Lascia il tuo commento

su

Articolo 19 commenti

© Copyright 2014-2019 plomba911.ru

Non è consentito l'utilizzo di materiali dal sito senza il consenso dei proprietari

Politica sulla privacy | Accordo per gli utenti

feedback

Mappa del sito