Sito web sulle malattie dentali e il loro trattamento

Informazioni sull'impianto basale: considera tutti i pro e i contro di questa tecnologia

Статьи Articolo 8 commenti

Ci sono molte controversie intorno all'impianto basale oggi, e ci sono specialisti che sono sia a favore che contro questo metodo ...

Successivamente scoprirai:

  • Qual è l'impianto di base, quali sono i suoi pro e contro, "per" e "contro";
  • Quali sono le principali fasi di installazione dell'impianto per l'impianto basale;
  • Quali sono le indicazioni e le controindicazioni per l'attuazione di questa procedura?
  • Come curare adeguatamente gli impianti e quanto possono durare;
  • Ed è possibile oggi fare un impianto basale qualitativo, senza paura che tra un paio d'anni inizieranno le complicazioni ...

L'impianto basale, attorno al quale ci sono ancora dibattiti tra sostenitori (per il metodo) e avversari (che sono totalmente contrari al sistema), ha iniziato la sua storia dagli anni '60 del secolo scorso - con gli sviluppi del dott. Stefano Tramonte, che iniziò ad usare i propri progetti di impianti con collo liscio e filo abbastanza aggressivo. Sui pro e contro di questa tecnologia, continueremo a parlare in modo più dettagliato.

La principale differenza del metodo di installazione degli impianti basali rispetto all'impianto classico è che il chirurgo dentale li installa negli strati profondi e nelle sezioni dell'osso maxillo-facciale, caratterizzati da una densità speciale e da una resistenza all'atrofia. Ecco perché tali impianti sono piuttosto lunghi.

Gli impianti basali sono posizionati nella densa mascella basale.

Questa radiografia mostra chiaramente che gli impianti basali possono essere piuttosto lunghi ...

Gli impianti classici sono installati nel tessuto mascellare più morbido e spugnoso.

Una caratteristica dell'impianto di base è la capacità di installare tutti gli impianti necessari in un passo alla volta, e in letteralmente da tre a cinque giorni per completare il trattamento. Ma gli impianti pieghevoli classici e diffusi richiedono da 2-3 mesi a sei mesi in attesa di "attecchimento" prima dell'inizio dell'ultima fase - protesi (il lungo tempo di attesa è uno degli svantaggi dell'impianto classico).

Su una nota

Gli impianti basali, a differenza dei modelli classici, possono essere installati inclinati. Ciò consente di aumentare l'area di contatto della superficie implantare con il tessuto osseo e allo stesso tempo selezionare le aree più forti dell'osso.

 

Alcune parole sul metodo di impianto basale

Se si guarda alla storia, si può vedere che l'impianto basale è in circolazione da quasi mezzo secolo - tanto quanto la tecnica classica. Tuttavia, furono i "classici" che iniziarono a svilupparsi attivamente, in parte perché i suoi creatori presentarono il metodo come un successo commerciale. Tuttavia, l'impianto basale, anche in quei giorni, aveva tassi di sopravvivenza dell'impianto quasi identici, e oggi si può dire che la tecnica stia vivendo una rinascita.

Il fatto che l'impianto basale sia di grande interesse per i pazienti è abbastanza comprensibile. La tecnica ha davvero molti poli: un breve tempo di trattamento, un rapido ritorno a una vita piena e costi inferiori: tutto ciò lo rende attraente.

Tuttavia, gli attuali implantologi sono divisi in due campi. I primi (coloro che sono contrari alla tecnica) ritengono che l'impianto basale sia un modo di vita breve per ripristinare i denti. Altri, al contrario, sostengono un sistema simile, non solo a parole ma anche nella pratica, dimostrando i risultati positivi del loro lavoro e citando come esempio il feedback dei pazienti grati.

L'impianto basale ha davvero molti vantaggi: per esempio, ti permette di restituire rapidamente un bel sorriso ad una persona.

Le cliniche di impianto basali posizionano i loro servizi come esclusivi - una campagna pubblicitaria di queste istituzioni è spesso costruita su questo. In realtà, le affermazioni sull'esclusività dei servizi forniti sono solo parzialmente vere.

Il fatto è che nel metodo basale non c'è nulla di unico, ma pone elevate esigenze sulle capacità e le qualifiche del medico, che deve:

  • Ottima conoscenza dell'anatomia maxillo-facciale (dopo tutto, dovrà lavorare in condizioni di atrofia acuta del tessuto osseo);
  • Essere in grado di pianificare e prevedere l'installazione di impianti utilizzando un software speciale;
  • Avere una buona conoscenza dell'ortopedia (dopotutto, non è sufficiente installare gli impianti nella mascella - è necessario correggerli in modo da poter fissare la protesi in futuro, il che non è sempre facile, soprattutto in una situazione iniziale complicata.Allo stesso tempo, la protesi deve essere confortevole, funzionale ed estetica) .

Va tenuto presente che il concetto di "impianto basale", in quanto tale, è ormai una cosa del passato. Esiste un protocollo di carico immediato che include varie tecnologie per il ripristino dei denti, a seconda del quadro clinico.È adatto per restauri singoli e multipli, compresa la completa assenza di denti - un esempio è mostrato nelle foto seguenti:

Un esempio del restauro della dentizione nella mascella inferiore mediante impianti basali.

Totale impianti installati 8

Una protesi viene installata sugli impianti - di conseguenza, l'estetica e la funzionalità della dentatura vengono ripristinate.

Il protocollo di carico immediato implica un'operazione in una fase, nonché un carico immediato (immediato) della protesi - da cui il nome (impianto di denti con carico immediato, impianto in un'unica fase, sinonimi simultanei e altri).

Questo protocollo è utilizzato anche per i restauri singoli, ma è più adatto per i pazienti con adentia completa o l'assenza di interi segmenti del dente. Inoltre, nei casi in cui si osservano processi atrofici nel tessuto osseo mascellare, la tecnica può essere applicata anche attraverso l'uso di parti dell'osso durevoli e sterili (ne parleremo più avanti).

Su una nota

Tra le tecnologie di carico immediato, si possono distinguere diversi protocolli di base: si tratta di protesi su quattro impianti (all-on-4 - il metodo è brevettato da Nobel), su sei impianti (all-on-6) e sul metodo basale stesso.

L'immagine mostra schematicamente la protesi dei denti usando il metodo All-on-4 (su quattro impianti).

In tutti i casi vengono utilizzati impianti che vengono installati precisamente negli strati più profondi del tessuto osseo (esistono diversi modelli e varietà di tali impianti).Sono fissati non solo nella zona alveolare, ma anche nella sezione basale, la guaina corticale dell'osso. In caso di atrofia acuta, vengono utilizzate anche le ossa zigomatiche e i rinforzi (linee di forza) del cranio. Il grado di fissazione di tali impianti è molte volte più alto e raggiunge 100 newton contro impianti classici con un indice da 30 a 45 newton.

Considerato quanto sopra, l'impianto basale sembra abbastanza attraente (principalmente a causa della durata minima del trattamento). Ma prima di fidarsi di pubblicità e recensioni positive sui siti delle cliniche, dove si dice che un paziente può ottenere nuovi denti in appena un paio di giorni, vediamo perché ci sono così tante voci e speculazioni sugli impianti basali e quali sono i vantaggi di questa tecnologia e cons.

 

Le fasi principali dell'installazione degli impianti: cosa dovrebbe essere preparato in anticipo

L'intero processo di impianto basale può essere suddiviso in 4 fasi:

  • Diagnostico (preparatorio);
  • Fase di modellazione;
  • Installazione di impianti basali;
  • Protesi.

La fase diagnostica richiede in genere solo un giorno, ma in rari casi è progettata per due o più giorni.Il compito del dentista in questa fase è di condurre un esame completo del paziente. L'enfasi massima è sullo studio del tessuto osseo e della cavità orale nel suo complesso. Per questo, viene eseguita la tomografia computerizzata (CT).

Prima della procedura, lo stato della cavità orale e della mandibola del paziente viene attentamente esaminato.

È importante

Molte cliniche oggi sono dotate di ortopantomografi dentali, che vengono installati direttamente nella clinica. Sono adatti per valutare la qualità del trattamento endodontico, per la pianificazione del trattamento ortodontico, per determinare la dimensione dei tumori della mascella e per eseguire l'impianto classico.

La risoluzione di un ortopantomografo dentale non è sempre sufficiente durante l'impianto basale.

Ma quando si lavora con un'atrofia acuta dell'osso a causa della scarsa qualità dei dettagli, è meglio non usare tali apparecchiature - la modellazione al computer sarà imprecisa. Ecco perché le cliniche specializzate nell'impianto basale inviano i pazienti per la diagnosi a centri medici specializzati. Per confronto: il costo di un tomografo dentale è da 4-5 milioni di rubli, e un apparato professionale per diagnosticare la condizione di qualsiasi organo del nostro corpo - da 20 milioni di rubli.

Tomografo computerizzato universale.

Nella fase della diagnosi, il medico spiega in dettaglio al paziente cosa fare prima dell'impianto di base dei denti. Prima della procedura, è anche necessario informare il medico di tutte le malattie e, se necessario, fare un esame del sangue ed essere esaminato da un medico specializzato, poiché il successo del trattamento imminente può dipendere da esso.

Su una nota

Oggi, in alcune cliniche esiste una pratica non solo a tempo pieno, ma anche una consultazione a distanza con un medico. Ad esempio, nel caso degli ospedali di Mosca che ricevono pazienti dalle regioni, le tecnologie moderne, come le videoconferenze o le comunicazioni via e-mail, possono essere utilizzate per le comunicazioni primarie e per lo scambio di file con i dati CT.

Poi arriva lo stadio della simulazione al computer - questo è uno dei punti chiave del trattamento. Il medico deve spesso lavorare in condizioni di atrofia acuta del tessuto osseo e devi scegliere il posto più preciso per posizionare l'impianto (cioè con un volume sufficiente dell'osso, con il minimo rischio di colpire i nervi oi seni) - in questi casi la simulazione del computer salva letteralmente la situazione.

La modellizzazione al computer con l'impianto basale consente di ottenere il posizionamento più accurato degli impianti, anche nei casi più difficili, riducendo al minimo la probabilità di errori medici.

In generale, la modellizzazione al computer per l'impianto basale è una continuazione logica della fase diagnostica. Le informazioni ottenute dopo la scansione CT vengono scaricate sul computer. Per simulare l'intero processo di trattamento, viene utilizzato un software appositamente sviluppato.

È interessante

I programmi per la modellazione tridimensionale del processo di impianto sono prodotti da entrambe le società indipendenti e possono essere rappresentati direttamente dagli sviluppatori di impianti. Ad esempio, Nobel è una delle prime aziende che ha rilasciato impianti dentali, oggi offre ai laboratori odontotecnici il proprio software Nobel Guide e persino l'attrezzatura per la scansione della cavità orale (invece di prendere le impronte tradizionali di cera).

Il programma informatico aiuta il medico ad analizzare lo stato del tessuto osseo, selezionare il luogo più adatto per l'impianto dell'impianto, tenendo conto delle caratteristiche anatomiche della mascella, nonché selezionare la progettazione dell'impianto stesso.

La modellazione 3D, in linea di principio, può essere applicata anche con l'impianto classico. Ma il suo uso presuppone la presenza di competenze per lavorare con esso, così come la disponibilità di attrezzature speciali e, di fatto, il software stesso.Pertanto, molti odontoiatria utilizzano questa tecnologia moderna non è sempre (ad esempio, solo per un costo aggiuntivo). Quando si sceglie un impianto basale, la modellazione 3D è una procedura obbligatoria, poiché consente di eseguire un'operazione senza errori, con la massima precisione, senza complicazioni, con un risultato previsto e garantito.

Nella fase successiva dell'impianto di base, l'effettiva installazione degli impianti viene eseguita utilizzando un metodo di foratura o incisione (o immediatamente dopo la rimozione di un dente). La puntura consente di eseguire l'intera procedura senza sutura ed è adatta per le persone con gengive indebolite e infiammate.

Gli impianti basali possono spesso essere installati senza tagli significativi nelle gengive - utilizzando la cosiddetta perforazione (incisione circolare).

Su una nota

Sulla base dei dati simulati, i modelli chirurgici individuali vengono sviluppati mediante stampanti 3D. Questi sono, di norma, stencil in silicone, che si sovrappongono alla cresta alveolare durante l'operazione. Hanno fori con un certo angolo di inclinazione, attraverso i quali gli impianti vengono inseriti nell'osso. Pertanto, sono installati in un luogo calibrato con precisione, il che rende l'operazione meno rischiosa e meno traumatica.

Ogni impianto è installato in un luogo misurato con precisione e con un certo angolo di inclinazione ...

La fase finale dell'impianto di base è la protesi.Dopo l'installazione degli impianti basali, la protesi viene solitamente posizionata per 2-3 giorni - per creare il carico primario necessario su di essa. La protesi viene realizzata utilizzando le impronte che vengono prese dalla mascella del paziente. Allo stesso tempo, tutti gli impianti installati sono impressi sull'impronta, il cui rapporto spaziale viene studiato sui modelli ottenuti da un odontotecnico che nel laboratorio odontotecnico produce la protesi desiderata (vengono presi in considerazione anche i dati del modello di computer creato nella fase preliminare).

La protesi utilizzata nella tecnologia protesica secondo il metodo All-on-4.

E questa foto mostra il risultato del trattamento.

Le protesi istantanee (immediate) svolgono un ruolo molto importante nell'intero processo di trattamento.

Innanzitutto, la protesi trasferisce immediatamente il carico masticatorio agli impianti, e attraverso di essi al tessuto osseo, grazie al quale vengono attivati ​​i processi naturali in esso, e la rigenerazione avviene il più rapidamente possibile. In poche parole, l'osso viene rapidamente ripristinato, in gran parte dovuto al fatto che il paziente è in grado di masticare il cibo entro pochi giorni dall'impianto basale.

È interessante

L'impianto basale si basa sull'uso della legge di Wolf, secondo la quale un osso umano si adatta ai carichi che cadono su di esso.E la sua struttura interna è soggetta a cambiamenti adattativi, seguiti da cambiamenti nello stato della mascella corticale - diventa più denso e quindi più durevole.

Un esempio della manifestazione della legge del Lupo.

In secondo luogo, la protesi collega tutti gli impianti installati in un'unica struttura. Se un impianto è pesantemente caricato, si sposta sotto carico. Ma a causa del fatto che il telaio della protesi combina tutte le radici artificiali, esse diventano immobili e si attecchiscono tranquillamente nel tessuto osseo, nonostante la presenza di intenso carico masticatorio.

In terzo luogo, la protesi consente al paziente di sentirsi a tutti gli effetti - l'estetica e la capacità di potenza vengono ripristinate quasi immediatamente dopo l'impianto basale.

Tuttavia, c'è un punto molto importante (che alcuni potrebbero considerare un meno). Sebbene dopo l'installazione degli impianti, la protesi sia fissata in modo permanente, non rimovibile, ma è comunque un progetto temporaneo. Ciò significa che dovrebbe essere indossato per almeno sei mesi e, in pratica, fino a 3-4 anni,fino a quando le corone di plastica falliscono e perdono il loro aspetto. Dopo che la protesi dovrà essere sostituita con una permanente, cioè una che durerà per decenni.

È importante!

Con una significativa atrofia ossea, ai pazienti viene offerta una protesi fissa, le cui corone sono montate su una base acrilica o usando Acry Free - una sorta di gengiva artificiale. È piccolo, non molto evidente e quasi non sentito in bocca. Un tale sistema consente di nascondere il contorno irregolare della mucosa naturale, che si incurva insieme all'osso.

Con una significativa atrofia del tessuto osseo, vengono utilizzate protesi, la cui base imita la gomma - questo consente di ottenere il risultato di protesi il più estetico possibile.

Se metti un ponte di sole corone, saranno eccessivamente lunghe. I medici in questo caso usano perfino un termine speciale - "sorriso di cavallo".

 

In che modo gli impianti basali differiscono da quelli classici?

I moderni impianti basali hanno una forma classica a forma di radice. Hanno un corpo leggermente più allungato e un tipo specifico di filo, poiché sono fissati più profondi e in strati più densi rispetto ai classici impianti dentali.

Ma, forse, la principale differenza tra gli impianti basali è che hanno una forma solida, cioè combinata con abutment (top, che servono come base per la protesi).

Impianti basali:

Esempi di impianti basali

Ecco alcuni esempi di impianti classici:

Impianti classici

Alcuni medici ritengono che l'integrità degli impianti basali rappresenti un inconveniente significativo, sostenendo che l'odontotecnico deve "modellare" le protesi sugli impianti già installati e, se il medico le ha sistemate in modo errato, correggere i suoi errori gravi per l'odontotecnico sarà un compito quasi impossibile.

Per capire meglio se questo punto può davvero essere considerato una mancanza di impianti basali, vediamo come la situazione di solito accade nella pratica nella maggior parte delle cliniche.

Nell'impianto classico, il chirurgo implantare e l'odontotecnico o l'ortopedico lavorano a coppie. E spesso anche separatamente l'uno dall'altro. Cioè, il chirurgo installa gli impianti e l'ortopedico seleziona gli abutment ottimali e adatta la posizione della protesi. E l'ortopedico ha abbastanza scorte per le manovre durante il lavoro.

Nel caso di impianto basale, la situazione è diversa. Un implantologo è spesso obbligato ad essere sia un chirurgo maxillo-facciale e un chirurgo ortopedico in una persona, sia a lavorare in tandem con un chirurgo ortopedico professionista come un tutt'uno, perché in realtà, se gli impianti sono storti, è impossibile installare la protesi normalmente.

Ecco perché, anche attraverso la modellazione al computer, l'intero processo di trattamento viene pianificato con cura, dall'installazione dell'impianto, alla selezione dell'angolo di inclinazione dell'abutment e all'elaborazione delle possibilità del loro carico di fissare la protesi. Il medico deve padroneggiare completamente il processo, poiché deve lavorare con atrofia acuta, spostamento del morso, problemi nella zona del seno, ecc. E il paziente dovrebbe ottenere un risultato decente.

Il risultato della protesi, sia esteticamente che funzionalmente, dipende direttamente dalla professionalità dell'innologo.

Per quanto riguarda gli impianti stessi, hanno una punta maneggevole - cioè, immediatamente dopo l'impianto, è possibile inclinarlo con uno strumento speciale fino a un certo grado, che consente di allineare il morso, fissare la protesi in modo fluido e senza spostamenti.

Pertanto, se l'integrità degli impianti basali può essere considerata un certo svantaggio, è solo dal punto di vista che la tecnologia della loro installazione implica requisiti più elevati per le capacità e la professionalità del medico rispetto al caso del protocollo classico. In poche parole, un buon dottore sarà più difficile da trovare.

 

Impianti BOI laterali per impianto basale e relative "storie dell'orrore"

Gli impianti laterali BOI sono impianti a disco sviluppati dal Dr. Stefan Ide. Sono stati utilizzati per un lungo periodo di tempo e, forse, in alcune cliniche sono ancora in fase di installazione, quindi è utile sapere su cosa esattamente rimarrà in silenzio la pubblicità.

Sono stati creati impianti di disco in titanio (oltre a impianti basali e classici) e la loro caratteristica era la base sotto forma di disco. Tali impianti erano installati non attraverso l'apice della mascella, ma da un lato, attraverso il tessuto bevuto.

Impianto basale BOI

E questo è lo stesso impianto, già installato nella mascella.

Gli impianti laterali del BOI sono stati impacchettati nei cerchi basali, poiché hanno anche coinvolto la sezione corrispondente dell'osso. Tuttavia, i tentativi persistenti di utilizzarli non sono riusciti e ci sono diversi motivi per questo:

  • Installazione troppo complicata;
  • Non sono sempre efficaci, e solo con la precisione del gioielliere, tagliando l'osso sotto l'impianto;
  • Riabilitazione postoperatoria lunga (e di conseguenza - molte complicazioni).

Oggi, non un singolo professionista che lavora per il risultato utilizzerà gli impianti basali del disco nella propria pratica.

Gli impianti a disco alcuni anni fa sono stati installati attivamente nel nostro paese. Sono stati prodotti con il marchio BOI (in seguito sono state lanciate le loro controparti - gli impianti PEEK, che non sono stati creati dal titanio, ma dal biopolimero).Fino ad oggi, questi impianti di forma sono associati in molti pazienti con la tecnica basale (e spesso tali persone si oppongono ad esso).

La foto sotto mostra esempi di impianti a disco:

Impianto disco basale BOI

I principali svantaggi degli obsoleti disk basal implants (BOI):

  • L'elevata complessità del processo per il medico e l'odontotecnico. L'impossibilità di correggere la parte sporgente dell'impianto già "impiantato" sopra la linea gengivale crea difficoltà sia per il medico che per il tecnico e per il paziente in futuro;
  • Molti casi di perdita di estetica dopo le protesi finali. Questo punto è in gran parte interconnesso con il precedente, in quanto il sistema di impianti basali, "come la mano ha preso", crea i prerequisiti per le corrispondenti "curve" delle protesi. In altre parole, le protesi appaiono innaturali e aderiscono male ai tessuti parodontali, causando disagio ai pazienti;
  • Grave danno alle gengive e alle ossa durante l'installazione di impianti basali, sutura;
  • In caso di rigetto dell'impianto nella zona della sua installazione, si verifica una significativa perdita di osso, che richiede il reintegro della massa ossea, ovvero può essere necessario un ulteriore intervento chirurgico per eliminare impianto fallito "Buco" nella mascella.

Rispetto agli impianti a disco, i moderni impianti basali a radice hanno vantaggi significativi:

  • Il processo di trattamento, così come le successive protesi, sono modellate in anticipo. L'angolo di inclinazione della componente secondaria viene adattato alla posizione della protesi, quindi né l'implantologo, né l'odontotecnico, né il paziente hanno alcuna difficoltà;
  • L'implantologo è un chirurgo maxillo-facciale e deve avere familiarità con l'ortopedia, che gli consente di installare gli impianti tenendo conto del morso del paziente. Accoppiato con la modellazione 3D, questo permette agli odontotecnici di creare protesi con elevati parametri estetici e di resistenza;
  • I moderni impianti basali sono installati in modo minimamente invasivo, senza massicce incisioni tissutali e sutura - mediante puntura. Questo riduce il rischio di complicanze dopo l'intervento chirurgico, riduce e facilita la riabilitazione per il paziente;
  • Quando l'impianto è installato correttamente, il tessuto osseo non solo non diminuisce, ma, al contrario, viene ripristinato e compattato a causa del carico masticatorio.

 

Vantaggi dell'impianto di base

Quindi, dopo aver considerato tutte le caratteristiche del metodo di impianto basale, si possono identificare i seguenti vantaggi:

  • Ridotto al minimo il numero di visite dal medico;
  • Un piccolo numero di controindicazioni a questo tipo di impianto;
  • Adatto per fumatori;
  • Facilmente tollerato dalle persone in età avanzata;
  • Adatto a persone che soffrono di forme acute di periodontite e malattia parodontale;Le protesi su impianti basali sono possibili anche se il paziente presenta forme gravi di parodontite e malattia parodontale.
  • È possibile iniziare a masticare le protesi entro 3-5 giorni dall'installazione degli impianti;
  • È necessaria una sola operazione: gli impianti vengono inseriti in un unico passaggio;
  • Costo dei servizi relativamente più basso;
  • Il metodo è adatto anche con una significativa atrofia della mascella (in altre parole, con una diminuzione della sua altezza e una diminuzione del volume);
  • La guarigione dell'osso è più veloce grazie al trattamento delicato di esso, oltre a garantire un carico masticatorio immediato.

Parente dentista

Nonostante l'elevato numero di vantaggi della tecnologia, è difficile ottenere risultati positivi dell'impianto di base, ma è possibile che tutti i passaggi siano eseguiti perfettamente. In primo luogo, il lavoro deve essere eseguito da un medico esperto con certificati che confermano il diritto di lavorare con questo protocollo di trattamento (sono rilasciati solo dal Fondo internazionale per l'implantologia). In secondo luogo, il medico dovrebbe essere non solo un implantologo, ma un chirurgo maxillo-facciale con una conoscenza approfondita dell'anatomia del sistema mascellare.In terzo luogo, gli impianti di aziende che sono esistiti sul mercato da decenni sono stati utilizzati per il lavoro, e non sono stati rilasciati solo pochi anni fa e prendendo solo i primi passi verso il lavoro con la tecnica del carico immediato.

Alcuni dei "vecchi" in quest'area sono Nobel Biocare, Osstem, Oneway BioMED e BioHorizons. Per questi marchi, sia l'esperienza di lavoro positiva che negativa (che è anche importante) è stata accumulata, e ci sono anche confermati studi clinici a lungo termine.

Tuttavia, al fine di valutare obiettivamente la metodologia, è necessario conoscere non solo i suoi vantaggi, ma anche i suoi svantaggi - parliamo di loro ulteriormente ...

 

Cosa è importante sapere sui principali svantaggi della tecnologia

Le conclusioni finali sull'impianto basale, come il metodo efficace proposto, possono essere fatte solo pesando i pro ei contro. La tecnica ha davvero un gran numero di vantaggi, specialmente per quei pazienti che hanno atrofia ossea acuta a causa della lunga assenza dei propri denti. Ma, come notano gli esperti, non tutti i dottori decideranno di usare questa tecnologia - e questo è l'intoppo principale.

Una corretta installazione di impianti basali richiede un livello molto alto di formazione da parte di un medico, il che crea alcune difficoltà: non è così facile trovare un tale specialista ...

Tra le gravi carenze della tecnica, è necessario individuare l'assenza di medici in grado di installare impianti basali (e protesi) in base alle regole e ai protocolli appropriati.Per diventare un professionista, è necessario passare attraverso 5 fasi pratiche di studio presso la International Implant Foundation (International Fund for Implantology), che, a causa del loro alto costo, non sono accessibili a tutti.

Inoltre, vi sono maggiori requisiti per gli specialisti: un medico deve essere contemporaneamente un chirurgo maxillo-facciale, un chirurgo ortopedico e un utente avanzato di software per modellare un trattamento. Per aiutare, il medico deve scegliere un odontotecnico che sia anche addestrato nello specifico dello sviluppo di protesi per il carico immediato, tenendo conto della creazione della corretta occlusione, così necessario per distribuire uniformemente il carico sull'osso e non sovraccaricare gli impianti denti artificiali, ma è anche uno stabilizzatore aggiuntivo di impianti, che impedisce la loro mobilità).

L'uniformità del carico masticatorio trasmesso agli impianti dipende da come è stata eseguita correttamente la protesi.

Questo è il motivo per cui non dovresti fidarti ciecamente delle pubblicità di cliniche dentali che offrono l'impianto basale - devi valutare i pro ei contro, controllare i certificati del dottore e guardare i risultati delle sue abilità pratiche (per esempio, studiare le foto con esempi che mostrano la cavità orale dei pazienti prima e dopo il trattamento) .

 

Indicazioni di base e controindicazioni per l'impianto basale

I sostenitori dell'impianto di base citano le linee delle indicazioni ad esso come vantaggi di questa tecnica, poiché alcuni di essi sono i suoi vantaggi allo stesso tempo. Chi si oppone enfatizza le controindicazioni per gli impianti basali e li considera come contro.

Tuttavia, le indicazioni per il metodo forniscono al dentista solo informazioni approssimative sul trattamento previsto, senza garantire un risultato positivo del 100%. La ragione è semplice: ogni caso è eccezionale e unico nel suo genere, quindi le indicazioni e le controindicazioni devono essere considerate dal punto di vista della logica medica e del buon senso, e non standardizzate.

Di seguito, a titolo di esempio, vengono fornite diverse indicazioni per l'impianto basale:

  1. La necessità di ripristinare la funzione masticatoria in breve tempo (3-5 giorni);
  2. Restauro della mascella e dei denti in assenza di più di 3;L'indicazione per l'impianto basale è l'assenza di denti in quantità superiore a 3.
  3. Ripristino dell'estetica e della funzione dei denti in loro assenza;
  4. Grave malattia parodontale (il più delle volte con parodontite e malattia parodontale);
  5. La perdita di osso nella mascella superiore e / o inferiore;
  6. il fumo;
  7. Controindicazioni o riluttanza a fare sollevamento del seno (accumulo osseo).

Le controindicazioni assolute all'impianto basale sono identiche a quelle in cui l'impianto classico non viene eseguito (ce ne sono ancora di meno a causa della possibilità di trattamento per atrofia e processi infiammatori).

Per i problemi elencati di seguito, la chirurgia non viene eseguita in linea di principio:

  1. Neoplasie tumorali;
  2. Alcune malattie del sistema circolatorio;
  3. Disturbi del SNC;
  4. Rigenerazione ossea alterata;
  5. Malattie croniche (tubercolosi, diabete con un costante bisogno di insulina).

Controindicazioni relative per l'impianto basale:

  1. Trattamento con preparati di biofosfati;
  2. Gravidanza e allattamento;
  3. Disturbi mentali e nevrosi;
  4. Diabete scompensato;
  5. Artrite acuta

Il chirurgo maxillo-facciale non inizierà mai l'impianto fino a quando non sarà preparata la cavità orale. Pertanto, prima della procedura, esegue un trattamento dentale, che è soggetto a conservazione, rimuove i denti in movimento o problematici con cisti o granulomi sulle radici.

Spesso, il dentista-chirurgo, dopo l'estrazione del dente, imposta anche l'impianto.

Su una nota

La tecnica di impianto basale consente il trattamento subito dopo l'estrazione del dente: un impianto viene installato direttamente in un foro nuovo (ovvero, non è necessario attendere diversi mesi fino a quando l'osso non si riprende).

 

Come prendersi cura degli impianti

Gli impianti, insieme alle protesi, richiedono cure obbligatorie, poiché la loro durata dipende direttamente da questo. Tuttavia, non dovresti preoccuparti troppo, perché per mantenere l'igiene orale dopo l'impianto basale, non sono richieste conoscenze e abilità speciali. Basta lavarsi i denti con un dentifricio almeno 2 volte al giorno e effettuare il risciacquo orale dopo la pulizia con soluzioni antibatteriche.

Se sorgono difficoltà per quanto riguarda le aree difficili da raggiungere (ad esempio, sotto i ponti o tra le protesi) dove è difficile penetrare le setole dello spazzolino, è necessario utilizzare un irrigatore (questo è un dispositivo progettato per rimuovere la placca, detriti alimentari e massaggiare le gengive con un getto d'acqua, prodotto sotto pressione).

Sembra un irrigatore per la bocca.

Su una nota

In presenza di impianti dentali il filo interdentale (filo interdentale) non è raccomandato, poiché esiste un alto rischio di danneggiare il tessuto attorno all'impianto.

Per non preoccuparti del destino di protesi e protesi, dovresti visitare il dentista 1-2 volte l'anno per valutare le loro condizioni. Al rilevamento delle manifestazioni primarie associate a eventuali violazioni, è necessario iniziare immediatamente a eliminarle.

È durante le manifestazioni iniziali di complicazioni che è più facile e più veloce ottenere un risultato positivo. A volte è sufficiente la normale correzione, che spesso viene eseguita in garanzia, cioè gratuita.

Naturalmente, è importante osservare una certa cautela nell'uso di protesi su impianti:

  • Proteggiti dalle lesioni maxillo-facciali;
  • Non permettere una diminuzione dell'immunità;
  • Impegnarsi nella prevenzione delle infezioni acute e croniche: valutare regolarmente lo stato di salute e procedere prontamente al trattamento farmacologico delle forme iniziali della malattia. È stato a lungo provato che le più comuni malattie del corpo influiscono direttamente o indirettamente sulla durata di vita degli impianti.

 

Quanti impianti basali di solito servono?

In generale, la vita utile degli impianti basali dipende da molti fattori e non è possibile prevederlo in anticipo, così come per i modelli classici.

Per molti aspetti, l'accuratezza della costruzione ortopedica influisce sulla durata degli impianti basali, a seconda che la protesi fornisca i parametri necessari per il carico sugli impianti e distribuisca correttamente la pressione sul tessuto osseo.

La vita utile degli impianti dipende in gran parte dalla correttezza della loro installazione, nonché dalla qualità della produzione della protesi.

Non è l'ultimo posto in materia di estendere la vita dell'impianto di base è preso da regolari controlli presso il dentista e igiene orale competente. In altre parole, la vita utile degli impianti dipende in modo significativo non solo dal medico, ma anche dal paziente.

Se tutte le regole per la fabbricazione di un impianto basale sono rigorosamente seguite, così come con un atteggiamento attento e attento ad esso, la vita di servizio non può essere limitata. Le aziende testate e collaudate specializzate nello sviluppo di modelli per l'impianto basale con carico immediato della protesi, danno una garanzia a vita sui loro prodotti. Da un lato, questa è una mossa pubblicitaria, e d'altra parte, è una garanzia aggiuntiva per il paziente che né il medico né la clinica lo lanceranno in un momento difficile se si verificano delle complicazioni.

Su una nota

Il materiale per gli impianti basali è il titanio.Ha proprietà uniche che consentono il processo di "attecchimento" dell'impianto, accrescimento con tessuto osseo (osteointegrazione). Dopo la ricerca, è stato dimostrato che il titanio puro è un materiale idealmente biocompatibile, che aumenta significativamente la durata di vita degli impianti.

Gli impianti basali sono realizzati in titanio, che è caratterizzato da un'elevata biocompatibilità.

Le strutture ortopediche che sono fissate agli impianti installati, in media, servono significativamente meno "viti". Hanno una garanzia di 1-2 anni, ma la loro durata è molto più alta.

Le prime protesi (adattative) sono realizzate in plastica metallica. Ma, a differenza della plastica classica, viene aggiunta la grana di diamante, che aiuta a rafforzare il materiale, rendendolo più estetico e duraturo. Pertanto, in pratica è abbastanza accettabile indossare tali protesi per circa 3-5 anni.

I ponti dentali in metallo-ceramica (vedi l'esempio nella foto sotto) dureranno in media 10-12 anni.

Con una corretta igiene orale, le ceramiche metalliche possono essere utilizzate per più di 10 anni, e possibilmente per tutta la vita.

Nel frattempo, uno dei più affidabili ed estetici è considerato come una corona di biossido di zirconio, con una durata di servizio di oltre 20 anni (ma al prezzo della produzione di tali corone sarà molto più costoso di metallo-ceramica).

 

Impianto basale qualitativo senza complicazioni - mito o realtà?

Gli impianti basali a stadio singolo nel processo di sviluppo delle tecniche hanno subito molte modifiche. Come è stato detto in precedenza, nella linea di impianto basale di generazione precedente sono stati utilizzati non solo impianti radicolari, ma anche impianti BOI lamellari. Nonostante questo tipo di impianti abbia risultati positivi a lungo termine, le scuole moderne di carico immediato (carico immediato) hanno abbandonato tali costruzioni a causa dei requisiti per l'installazione di gioielli e di una vasta gamma di controindicazioni.

Il picco della popolarità del marchio di impianti BOI è sceso nel 2010-2012 nelle filiali di diversi dentisti a Mosca. Il risultato delle attività di medici appena formati, che si sono attivati ​​immediatamente e senza la dovuta attenzione, è stato il fatto che ci sono state molte recensioni negative da pazienti che hanno rischiato di sottoporsi a simili impianti basali.

Le opinioni negative dei medici e le recensioni negative dei pazienti non erano irragionevoli: le cliniche di Mosca, che per diversi anni hanno eseguito più impianti basali su impianti BOI, hanno acquisito esperienza, trasferito ad altri proprietari e non sono più ritenuta responsabile dei risultati dei precedenti 2-3 anni di lavoro in Russia .

L'analisi della maggior parte delle recensioni delle "vittime" mostrò che gli impianti basali del BOI, installati durante questo periodo, non iniziarono immediatamente a "rifiutare": qualcuno fu fortunato a camminare un anno e mezzo con "vestiti nuovi", e alcuni "fortunati" durarono fino a 3 anni.

Nella foto - perimplantite (infiammazione dell'osso e dei tessuti molli nell'area dell'impianto):

L'infiammazione nella zona dell'impianto è chiamata perimplantite.

recensione:

"Ciao! Il mio nome è Oksana, 46 anni, vivo a Khimki, nella regione di Mosca. Nel 2010, a Mosca, ho inserito un tipo di impianto basale - impianti BOI su entrambe le mascelle. Il contratto prevedeva una garanzia per gli impianti per 25 anni e per le protesi installate su di essi - 3 anni. Sono passati solo 2 anni, ma già due impianti sono mobili sopra e uno è caduto. È venuta in clinica, ma è già chiusa. Aiutami, per favore, non so cosa fare dopo. "

Oksana, Khimki

Dopo la non riuscita esperienza con gli impianti BOI e l'accumulo di conoscenze pratiche nel campo degli impianti con carico immediato, la comunità globale di dentisti ha gradualmente rielaborato i protocolli e sono stati creati nuovi metodi, che oggi vengono utilizzati con successo non solo sul sistema implantare del Dr. Stefan Ide ( Ihde Dental). Tali leader dell'implantologia dentale come Nobel Biocare (protesi All-ON-4), BioHorizons (metodo TeethXpress),Noris Medical e Osstem sono conosciuti non solo in Russia, ma anche nel mercato estero, dove stanno diventando sempre più diffusi.

Su una nota

Vale la pena notare che Ihde Dental non ha congelato il suo sviluppo e ha rilasciato diverse linee di impianti basali modificati a radice con rivestimenti speciali.

Quindi la controversia relativa all'impianto basale di alta qualità non è diminuita fino ad ora. È vero, i sostenitori tra i chirurghi russi sono chiaramente aumentati a causa dei primi specialisti addestrati in Russia.

Indipendentemente da come discutono i pro e i contro degli impianti basali, in molti casi è davvero un buon modo per ritrovare rapidamente un bel sorriso.

richiamo

"Mi chiamo Ekaterina Sergeevna, vengo da Mosca. Ho scoperto l'impianto basale di recente e ho capito che questo è ciò di cui ho bisogno. Il fatto è che io lavoro con persone in una compagnia solida, quindi la perdita di alcuni denti anteriori a causa della mia stupidità è diventata per me una vera tragedia. Ho già avuto 5 denti da masticare, quindi la mia mascella si è trasformata in buchi, e dopo una settimana e mezzo ho dovuto presentare una nuova marca.

In generale, già 7 giorni dopo aver visitato la clinica, avevo già degli impianti basali con ponti di metallo e plastica. Un anno dopo, avrò bisogno di cambiarli in metallo-ceramica, ma la mia presentazione in azienda è stata un grande successo.Due serpenti mi invidiano, speravo che avrei fallito la presentazione a causa del dubbio su di me, sapendo quali problemi avevo con i miei denti, ma ho mostrato loro chi è il capo. Tutti sono rimasti molto sorpresi nell'apprendere che in soli 200 mila sono riuscito a restituire un bel sorriso in così poco tempo. Spero che i nuovi denti rimarranno con me fino alla fine della mia vita ".

Ekaterina Sergeevna, Mosca

Comunque sia, è importante ricordare che quasi ogni manipolazione medica ha le proprie indicazioni e controindicazioni, e ancor più - un'operazione per l'impianto basale. In nessun caso il dentista dovrebbe essere guidato solo da considerazioni finanziarie riguardanti la scelta del metodo di impianto e protesi, ei pazienti, a loro volta, dovrebbero ottenere un feedback sul medico, valutare lo stato della clinica, la sua esperienza, pesare i pro ei contro. E solo allora prendere una decisione definitiva, tenendo conto di tutte le sue singole testimonianze e controindicazioni.

 

Video utile sull'impianto basale

 

Qual è la somma del prezzo per gli impianti dentali?

 

 

Alla voce "Sull'impianto basale: considera tutti i pro e i contro di questa tecnologia" 8 commenti
  1. Vittoria:

    È vero che dopo un impianto basale, in una settimana puoi mangiare e masticare tutto come al solito? Quali impianti sono meglio usare?

    risposta
    • Buon pomeriggio, Victoria. Sì, puoi masticare, solo al primo cibo più morbido e gradualmente entro un mese sarà possibile passare a un livello più solido. Poiché la struttura è collegata da un arco metallico, il carico masticatore è distribuito uniformemente. La masticazione sarà indolore, il dolore può manifestarsi solo nei primi giorni dopo l'intervento.

      Per quanto riguarda i tipi specifici di protesi e come tutto ciò è fatto nella pratica, è possibile scoprire le sfumature stabilendo un appuntamento con me per valutare la situazione in modo più dettagliato. Personalmente, ho lavorato con il sistema Oneway Biomed per l'impianto basale per molti anni.

      risposta
  2. Andrew:

    Da tempo non ci sono due denti posteriori inferiori, pensando all'impianto. Ho letto dei produttori. Probabilmente, vorrei soffermarmi su un limite sul rapporto tra qualità e prezzo. E l'impianto basale sembra essere un metodo conveniente. E mi interessa, è possibile che nel caso di una lunga assenza di denti di mettere tali impianti basali di questo sistema?

    risposta
    • Ciao Per quanto riguarda gli impianti basali - sì, questa opzione è sicuramente possibile, e sarebbe più corretto chiamarla in questo caso impianto con carico immediato. Il fatto è che gli impianti basali sono installati più spesso in assenza di denti e forme gravi di atrofia del tessuto osseo. Non hai 2 denti, quindi oso supporre che usando una tecnica simile, gli impianti di altre marche siano adatti a te. Ad esempio, Osstem (classe economica) e Straumann (premium). Certamente, se non ci sono altre controindicazioni per ragioni di salute e condizioni di morso.Per raccomandare accuratamente, è necessario eseguire una scansione TC ed esaminare la cavità orale.

      Per quanto riguarda CONMET, posso solo dire che non lavoriamo con esso, perché siamo specializzati in protocolli di impianto in una fase e questo produttore non ha tali impianti.

      risposta
  3. Raisa:

    Affidatevi all'impianto basale solo per i professionisti. Mi sono stati dati cinque denti in metallo-ceramica nella mascella inferiore, il loro ciclo di vita, come mi è stato detto, è di dieci o più anni. Penso che sia molto tempo.

    risposta
  4. Vitali:

    Buon pomeriggio, perché ci sono limiti di età per questo metodo?

    risposta
    • Ciao Vitaly! Gli impianti basali sono posizionati nell'osso corticale e nelle aree delle suture ossee, che si formano fino a 20 anni. Pertanto, l'installazione di impianti basali non è raccomandata fino a questa età. Inoltre, non ci sono limiti di età.

      risposta
  5. Valery:

    Era, ovviamente, spaventoso, ma posso dire che il dolore non è critico, quindi l'orrore è l'orrore. L'anestesia è stata fatta e tutto è andato bene. Nel momento in cui ci vogliono circa 2 ore l'operazione si svolge, in qualche modo ho messo il sigillo più a lungo.L'unica cosa di cui hai bisogno per venire regolarmente alle ispezioni, ma non vivo a Mosca, il tempo stringe.

    risposta
Lascia il tuo commento

su

Articolo 8 commenti

© Copyright 2014-2019 plomba911.ru

Non è consentito l'utilizzo di materiali dal sito senza il consenso dei proprietari

Politica sulla privacy | Accordo per gli utenti

feedback

Mappa del sito